Omicidio Paola Labriola: Poliseno voleva avere la pensione d’invalidità

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2013 13:39 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 13:40

carabinieri-gazzellaROMA – Non è stato un raptus, non è stato il gesto di un folle. La psichiatra Paola Labriola è stata uccisa da un suo paziente perché si era rifiutata di prescrivere farmaci e dare il via alla procedura che consentisse al paziente di avere la pensione di invalidità. Vincenzo Poliseno avrebbe avanzato la richiesta alla dottoressa già in un altro incontro, per poi riproporlo anche il 4 settembre prima di ucciderla a coltellate.

E’ l’ipotesi sulla quale stanno lavorando gli investigatori. In questo modo Poliseno rischia di veder sfumare la possibilità di essere ritenuto incapace di intendere e volere.