Omicidio di Perugia: nessun segno di violenza sul corpo di Elisa

Pubblicato il 2 Febbraio 2011 15:42 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2011 20:47

PERUGIA – Sul corpo di Elisa Benedetti, la ragazza trovata morta in un bosco alle porte di Perugia, non ci sono segni di violenza né lesioni. E’ quanto avrebbe accertato l’esame autoptico, ancora in corso nell’istituto di medicina legale dell’ospedale di Perugia.

Il medico legale Annamaria Verdelli avrebbe anche accertato che la ragazza non avrebbe assunto droga per via endovenosa: sul corpo non vi sarebbero infatti segni di iniezioni. L’esame è comunque ancora in corso per accertare le cause che hanno provocato la morte della venticinquenne e stabilire se abbia subito o meno una violenza sessuale.

Sono stati anche eseguiti dei prelievi che consentiranno ai consulenti di stabilire se Elisa avesse assunto droga prima di morire, come avrebbero riferito agli inquirenti alcuni testimoni. Di certo, però, non ci sono segni di iniezioni. Nessuna droga, quindi, assunta per via endovenosa.

[gmap]