Omicidio Rocco Desiante, fermato un giovane di origine straniera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 ottobre 2018 11:49 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2018 11:50
Omicidio Rocco Desiante, fermato un giovane di origine straniera (foto Ansa)

Omicidio Rocco Desiante, fermato un giovane di origine straniera (foto Ansa)

RAVENNA – Un giovane di origine straniera è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Rocco Desiante, il pizzaiolo 43enne di Gravina di Puglia (Bari) trovato cadavere nel suo appartamento di Castiglione di Cervia (Ravenna) nella notte tra il 6 e il 7 ottobre, con il cranio fracassato.

Il fermo è scattato su richiesta dei Pm titolari Alessandro Mancini e Antonio Vincenzo Bartolozzi. Il giovane si trova ora in carcere in attesa di essere interrogato.

Dalla prime ricostruzioni sembra che il pizzaiolo  sia stato colpito più volte, forse a mani nude con numerosi calci e pugni, anche al collo. Sulla porta di casa non c’erano segni evidenti di effrazione e gli inquirenti non escludono che la vittima potesse conoscere il suo aggressore visto che lo avrebbe fatto entrare nell’abitazione.

IN AGGIORNAMENTO