Omicidio a Roma, Luca Sacchi non assumeva droga: lo dicono i risultati delle analisi tossicologiche

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Novembre 2019 14:17 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2019 14:17
Omicidio a Roma, Luca Sacchi non assumeva droga: lo dicono i risultati delle analisi tossicologiche

Luca Sacchi e la fidanzata Anastasia (Foto Ansa)

ROMA – “Le indagini tossicologiche sul corpo di Luca Sacchi sono concluse e hanno dato esito negativo. Il 24enne non era un assuntore di sostanze stupefacenti”: è quanto hanno reso noto i legali della famiglia Sacchi. “Ieri sono proseguite le operazioni autoptiche. – hanno aggiunto – nelle prossime settimane il nostro perito si riunirà per vedere le immagini della Tac”. 

Luca Sacchi, personal trainer romano di 24 anni, è stato ucciso nella Capitale con un colpo di pistola alla testa la sera del 23 ottobre nella zona di Colli Albani, mentre si trovava in compagnia della fidanzata, Anastasia, che quella sera aveva con sé uno zaino con mazzette di denaro.

Per l’omicidio sono stati arrestati Valerio De Grosso, che secondo l’accusa sarebbe l’autore materiale dello sparo, e Paolo Pirino. Sono accusati di concorso in omicidio.

I legali della famiglia Sacchi chiedono che vengano ascoltati Anastasia e Giovanni Princi, amico di Luca, che quella sera avrebbe svolto la trattativa con i pusher per il presunto acquisto di droga. (Fonti: Agi, Ansa)