Omicidio Serena Mollicone, negativi esami su impronte digitali

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 gennaio 2014 8:28 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2014 8:28
Omicidio Serena Mollicone, negativi esami su impronte digitali

(Foto Lapresse)

CASSINO (FROSINONE) – L’omicidio di Serena Mollicone resta ancora insoluto. Hanno dato esito negativo gli accertamenti comparativi sulle impronte digitali per scoprire l’assassino della studentessa scomparsa il primo giugno 2001 e ritrovata uccisa, legata e imbavagliata, due giorni dopo nel boschetto di Fonte Cupa ad Anitrella, vicino ad Arce (Frosinone), dove viveva. 

La relazione dei Ris di Roma ha dato lo stesso risultato dei nuovi test del Dna svolti su 272 persone e consegnati alla procura prima di Natale.

Dopo oltre 12 anni di indagini, dunque, l’assassino della diciottenne di Arce non ha ancora un nome e un volto. Per la morte della studentessa sono indagate con l’ipotesi di omicidio volontario e occultamento di cadavere sei persone, tutte scagionate dagli accertamenti scientifici svolti finora. Ora per la loro posizione, come lasciano capire gli inquirenti, si va verso l’archiviazione.