Oneglia (Imperia), padre muore per salvare figlio nel mare mosso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2015 9:29 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2015 9:37
Oneglia (Imperia), padre muore per salvare figlio nel mare mosso

(Foto d’archivio)

IMPERIA – Un uomo di cinquant’anni, Mauro Feola, è morto nel tentativo di aiutare il figlio di 15 anni in difficoltà con il mare mosso. E’ accaduto sabato pomeriggio davanti al litorale della Rabina di Oneglia, a Imperia.

La scena è stata notata dagli addetti alla sicurezza della spiaggia, intervenuti con numerosi bagnanti, mentre altri hanno chiamato Capitaneria di porto e 118. Padre e figlio sono stati raggiunti e portati a riva, ma i tentativi di rianimare l’uomo sono stati vani. Feola abitava a Diano Marina (Imperia). Da chiarire se sia morto per annegamento o per un malore.

Feola si era buttato, nonostante le onde del mare fossero moto alte, ma dopo poche bracciate è stato visto sparire e riemergere dall’acqua. L’uomo era arrivato in spiaggia, oltre che con il figlio, con la moglie e l’altra figlia di due anni. Era un imprenditore vitivinicolo ed enologo e per molti anni aveva animato il gruppo dei goliardi di Diano Marina.