Ora Basta: 13 rapper e cantanti napoletani insieme per la piccola Noemi

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 11 Maggio 2019 12:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2019 12:03
Ora Basta: 13 rapper e cantanti napoletani insieme per la piccola Noemi in ospedale

Ora Basta: 13 rapper e cantanti napoletani insieme per la piccola Noemi (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Tredici rapper napoletani cantano “Ora Basta“, canzone dedicata alla piccola Noemi, la bambina ferita in un agguato a Napoli la settimana scorsa. I tredici, guidati da Michele Sbam, vogliono dire basta “alla violenza, basta alla camorra. Basta alla rappresentazione di un Sud, di una Napoli rassegnata al male. Idealmente insieme alle migliaia di persone riunite davanti al Santobono per Noemi”.

I 13 tra rapper e cantanti si sono schierati contro tutte le forme di violenza e criminalità che degradano e tolgono speranza al futuro del sud. I giovani artisti hanno scritto e interpretato la canzone “Ora Basta” per andare oltre il muro di omertà, di paura, per rompere ogni cultura criminale. I giovani artisti spezzano il silenzio, e il messaggio arriva forte, diretto e senza ambiguità. Partono da lontano per costruire il percorso.

Ripartono, infatti, dalla tragedia della piccola Annalisa Durante, uccisa per errore a Forcella, per guardare avanti. La loro è una denuncia forte contro la camorra, contro la prepotenza della criminalità, contro la logica dei morti, contro chi vuole la guerra a Napoli. Un inno alla vita che vuole costruire speranza. Un inno per dare altra forza alla piccola Noemi.

Ci sono cinque artisti che hanno partecipato alla soundtrack di Gomorra, Ntó (voce storica dell’hip hop napoletano), El koyote, El barrio, Palù e Michele Sbam. Poi ancora i rapper, Priore, Marziano, Kiaman, Red Family, Blaak Jack e Gesualdo. (Fonti Ansa e Il Mattino).