Ordigno bellico in mare: vietata balneazione a Reggio Calabria

Pubblicato il 7 agosto 2010 12:07 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2010 12:12

La Capitaneria di porto di Reggio Calabria ha disposto l’interdizione della balneazione, della navigazione e della sosta dei natanti nonchè della pesca e di ogni attività subacquea e diportistica nel raggio di 200 metri in un tratto di mare antistante località Pellaro di Reggio Calabria.

Il provvedimento fa seguito al ritrovamento, nello specchio d’acqua davanti il lido Polo nord, a circa sette metri dalla battigia e sui fondali, di un oggetto metallico con le caratteristiche dell’ordigno bellico.

La decisione è stata presa per la ”necessità di garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare”.