Oriago (Mestre). Don Cristiano propone la tassa per le spose troppo scollate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2018 11:25 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2018 11:25
Oriago (Mestre). Don Cristiano propone la tassa per le spose troppo scollate

Oriago (Mestre). Don Cristiano propone la tassa per le spose troppo scollate

ROMA – Matrimoni sempre più social e spose in abiti sempre più succinti: a Oriago, alle porte di Mestre, don Cristiano Bobbo lancia una provocazione, quella di una “tassa sulla sposa”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Nel notiziario ‘La Voce della Riviera’ delle comunità parrocchiali di Oriago e Ca’ Sabbioni, come riporta il Gazzettino, il sacerdote scrive: “Potremmo istituire una sorta di offerta da riscuotere in proporzione alla decenza dell’abito della sposa che molto spesso si presenta sguaiato e volgare, inadatto alla circostanza. Così chi più si presenta svestita più paga”.

“E’ stata una provocazione scherzosa – ammette don Bobbo – che, come molte altre riflessioni, nasce da fatti che accadono spesso nella vita di parrocchia. In questo caso è stata suscitata dalla considerazione che le nozze spesso sono considerate più un evento che una scelta maturata e condivisa, e così l’abito da sposa che spesso imita il personaggio del momento. Anche l’abito – prosegue – è un segno, la testimonianza di una scelta, un momento della vita destinato a rimanere indimenticabile”.

Per il sacerdote “sarebbe importante che le spose facessero comprendere anche attraverso la semplicità e il buongusto del loro vestito la delicatezza, la poesia e la freschezza del momento che stanno vivendo”.

5 x 1000