Oristano, microspia nell’ufficio del sindaco Andrea Lutzu

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 dicembre 2017 15:29 | Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2017 15:29
oristano

Oristano, microspia nell’ufficio del sindaco Andrea Lutzu

ORISTANO – Una microspia è stata trovata nell’ufficio del sindaco di Oristano, Andrea Lutzu. A denunciare il ritrovamento è stato Lutzu, che ha spiegato che la scoperta risale a circa un mese fa. Dopo aver trovato la microspia il sindaco ha chiuso a chiave il suo ufficio e si è rivolto alla Questura.

Il sito La Nuova Sardegna scrive che il sindaco si è detto tranquillo e la Digos ha eseguito un sopralluogo per indagare sul ritrovamento sospetto nell’ufficio del Comune di Oristano:

“La cosa non mi ha fatto felice, ma sono tranquillissimo, ho fatto subito la denuncia e poi ho continuato a lavorare”. Il sindaco di Oristano Andrea Lutzu commenta così la vicenda della microspia scoperta nel suo ufficio, rivelata oggi dalla Nuova Sardegna. La scoperta risale più o meno a un mese fa, ha raccontato lo stesso primo cittadino spiegando che subito dopo il ritrovamento ha chiuso a chiave il suo ufficio ed è andato dal questore Giovanni Aliquò a denunciare il fatto.

Della questione si è occupata poi la Digos, che ha fatto un sopralluogo nell’ufficio alla ricerca di elementi utili per capire chi e come aveva provveduto a installare la microspia, e magari anche se sia sia stata installata dopo la sua elezione o se fosse li già da prima durante il precedente mandato di Guido Tendas”.