Oristano, pensionato restituirà 75mila euro

Pubblicato il 20 Marzo 2012 12:36 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2012 13:17

ORISTANO, 20 MAR – Prendeva 1.400 euro al mese di pensione come cieco totale, ma nel cortile di casa sua si muoveva senza difficolta' e all'ufficio postale firmava e digitava il pin senza bisogno di occhiali. Ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Mogoro sono bastati pochi mesi per mettere insieme le prove della falsa invalidita' e ora il pensionato, di 79 anni, di Gonnoscodina (Oristano), deve rispondere del reato di truffa aggravata ai danni dell'Inps.

In attesa del processo e' gia' scattato il blocco della indennita' percepita illegalmente per cinque anni ed un provvedimento che lo obbliga a restituire 75 mila euro all'Inps. Poiche' risulta nullatenente i soldi gli saranno trattenuti sulle altre due pensioni di cui godeva, quella di anzianita' e quella di invalidita' per un infortunio sul lavoro che gli aveva fatto perdere una gamba. L'indagine, definita come ''Operazione mosca cieca'', era scattata qualche mese fa per i sospetti di un carabiniere che hanno poi trovato conferma con una serie di appostamenti e con l'ausilio di una telecamera nascosta nell'ufficio postale del paese dove la solita impiegata e' stata affiancata anche da un maresciallo dell'Arma.