Oropa (Biella), rito satanico al cimitero: tomba profanata

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 giugno 2018 9:52 | Ultimo aggiornamento: 25 giugno 2018 9:52
 Oropa (Biella), rito satanico al cimitero: tomba profanata

Oropa (Biella), rito satanico al cimitero: tomba profanata (Foto Ansa)

OROPA (BIELLA) – Una tomba nel cimitero monumentale di Oropa, vicino al Santuario in provincia di Biella, è stata profanata nella notte tra venerdì e sabato 23 giugno. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Si tratterebbe di una azione di satanisti. 

Qualcuno ha estratto una bara da una cappella privata, poi ha disfatto la salma, spargendone i resti. Sul caso stanno indagando i carabinieri. E’ il secondo episodio del genere in poche settimane nella provincia di Biella. La volta precedente, lo scorso 30 maggio, il gesto era stato compiuto nel cimitero di Cossila San Grato, a dieci chilometri di distanza, dove è stata ritrovata anche una scritta satanica: il pentacolo rovesciato e il 666 che rappresenta, nell’Apocalisse di Giovanni, il numero della Bestia.

Secondo quanto riportato da La Stampa, sull’identità del cadavere estratto dalla bara non ci sono certezze, se non il fatto che sia stato tumulato diversi anni fa. I familiari del defunto sono partiti da Torino per verificare le condizioni della cappella di famiglia. Una svolta alle indagini potrebbe arrivare dalle telecamere di sorveglianza installate all’esterno del cimitero.

Il santuario di Oropa è molto conosciuto: dedicato alla Madonna nera, risale al quarto secolo dopo Cristo.