Orso M49 catturato sulle montagne del Trentino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2020 11:01 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 11:05
Orso M49, Ansa

Orso M49 catturato sulle montagne del Trentino (foto Ansa)

ROMA – E alla fine l’orso M49 è stato catturato sulle montagne del Trentino.

L’orso M49, l’orso più ricercato d’Italia, è stato catturato dalla forestale trentina sulle montagne sopra Tione nel gruppo delle Giudicarie nel Trentino occidentale.

L’orso è stato trasportato al Casteller, a sud di Trento, la struttura dove lo stesso plantigrado era stato rinchiuso nel luglio 2019 e da cui era subito scappato.

La cattura dell’orso risale alle ore 21,30 di ieri sera, quindi martedì 28 aprile, e nella notte è stato trasportato al centro faunistico del Casteler a Trento Sud da dove nel luglio dello scorso anno era fuggito.

L’animale è in buone condizioni fisiche. La cattura, queste le prime notizie, è avvenuta mediante una trappola tubo.

L’orso M49 era ricercato da tempo dopo la sua fuga rocambolesca da un recinto.

M49 era privo di radiocollare per il tracciamento, poiché gli era stato tolto dopo la cattura e la reclusione, tuttavia si era lasciato dietro tracce… chiare.

Erano infatti riferibili allo stesso esemplare gli avvistamenti (ed intrusioni) registrati nella zona di Nago, del monte Stivo e, dopo aver attraversato anche la valle dei Laghi, Stenico, la val Algone ed infine la busa di Tione ed i sovrastanti monti tra la val di S. Valentino e la val di Breguzzo dove era stato segnalato in questi ultimi giorni.

M49 non aveva mai aggredito nessuno, ma la sua abitudine ad avvicinarsi all’uomo ne aveva fatto un pericolo, anche per se stesso. (Fonte: Agi, La Repubblica).