Orzinuovi, assessore Lega paragona foca a “negro”: “Animale grasso che vive in acqua”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2019 9:51 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 13:09
Leonardo Binda, assessore Lega Orzinuovi accusa razzismo foca negro

Leonardo Binda, l’assessore leghista di Orzinuovi accusato di razzismo (Foto da Facebook)

BRESCIA – Ha paragonato una foca a un uomo di colore usando un gergo razzista. Leonardo Binda, giovane esponente della Lega del comune di Orzinuovi, in provincia di Brescia, ha rimesso le deleghe nelle mani del sindaco. Il giovane leghista si difende sostenendo che si trattasse solo di un gioco in un momento privato e minaccia l’intervento delle autorità.

Nel video pubblicato sui Instagram, come riferito dall’ANSA, si vede l’assessore mentre gioca con alcuni amici. Lo scopo del gioco è indovinare la figura che gli è stata attaccata in fronte dalle descrizioni che gli altri partecipanti gli danno, in questo caso una foca. CQualcuno nel video gli dice: “E’ un animale grasso che vive in acqua”. E Binda divertito risponde: “E’ un negro”.

L’espressione razzista non è passata inosservata e il comportamento è stato duramente condannato in rete, tanto che il sindaco della città, Gianpietro Maffoni, ha valutato l’ipotesi di togliere le deleghe all’assessore leghista. Binda infatti ha le deleghe ai servizi culturali, politiche giovanili e biblioteca civica, ma ha anticipato il sindaco rimettendo lui stesso le deleghe nelle mani di Maffoni.

Il giovane assessore si è difeso dichiarando: “E’ un video privato fatto in un contesto totalmente di ironia. Visto questo accanimento nei miei confronti ho preso provvedimenti nelle opportune sedi, chiedendo l’intervento dei carabinieri e della polizia postale”. (Fonte ANSA e AGI)