Ostia, arrestate tre persone. L’accusa: “Dodici rapine in due mesi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2020 9:37 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2020 9:37
Carabinieri, Ansa

Ostia, arrestate tre persone. L’accusa: “Dodici rapine in due mesi” (foto Ansa)

ROMA – Tre persone sono state arrestate con l’accusa di aver rapinato dodici tra farmacie, tabacchi e supermercati nelle zone di Acilia, Axa, Palocco, Infernetto, nell’entroterra di Ostia, alle porte della capitale.

Racconta l’agenzia Ansa:

“Al termine di un’accurata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, “Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti”, diretto dal Procuratore Aggiunto Lucia Lotti, i carabinieri della Compagnia di Ostia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal GIP presso il locale Tribunale – nei confronti dei 3 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapina aggravata in concorso, ricettazione, detenzione e porto di arma comune da sparo, detenzione di arma tipo guerra e porto di arma clandestina”.

I tre fermati, secondo le accuse, tra i mesi di gennaio e febbraio 2020, hanno messo a segno almeno 12 rapine a mano armata (e ne ha tentate altre 3) ai danni di altrettanti esercizi commerciali, prevalentemente tabaccherie, supermercati e farmacie dei quartieri Acilia, Axa, Palocco, Infernetto, impossessandosi di un provento illecito di circa 36.000 euro.

La sera del 5 febbraio scorso i tre, secondo le accuse, realizzarono ben tre rapine consecutive in diversi esercizi commerciali in meno di mezz’ora. (Fonte: Ansa).