Ostia-Fiumicino, chiuso il ponte della Scafa per verifiche strutturali

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 agosto 2018 8:21 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2018 11:56
Ostia-Fiumicino, chiuso il ponte della Scafa per verifiche strutturali

Ostia-Fiumicino, chiuso il ponte della Scafa per verifiche strutturali (Foto Ansa)

FIUMICINO (ROMA) – Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, lunedì sera, 21 agosto, è stato chiuso per verifiche strutturali dopo le “criticità emerse” anche il ponte della Scafa che collega Ostia con Fiumicino, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] di fatto tagliate in due. Una situazione che ha un precedente nel 1974.

All’inizio di quell’estate, infatti, il ponte della Scafa venne chiuso al traffico a causa di problemi strutturali e sostituito da un ponte di barche costruito dal Genio dell’Esercito. Una soluzione che durò alcuni mesi e nella memoria dei residenti, e dei bambini di allora, si ricorda l’attraversamento delle auto sul Tevere, nel tratto che conduce alla foce maggiore di Fiumara Grande, quasi a pelo d’acqua.

La testimonianza filmata dell’epoca, con la costruzione della struttura provvisoria da parte dei militari, è visibile su alcuni video storici dell’Istituto Luce. Anche allora le cronache dei giornali, sulla decisione legata alla chiusura del ponte, riportavano i disagi e le proteste dei cittadini, come quelle registrate la sera di lunedì 2o agosto dei tanti arrivati in auto, senza essere stati raggiunti prima dalla notizia, davanti al ponte e costretti a fare marcia indietro dalle pattuglie dei vigili urbani.

Naturalmente nel 1974 il carico di traffico e di presenze sul litorale romano era largamente inferiore a quello dei nostri giorni. Ora, per le migliaia di pendolari, gioco forza, per raggiungere Fiumicino e l’aeroporto da Ostia, e viceversa, c’è un allungamento viario di oltre trenta chilometri a tratta: percorsi obbligati la via del Mare, il Raccordo Anulare e l’autostrada Roma-Fiumicino, con inevitabili ripercussioni sul traffico.

(Foto Ansa)