Ostia, si preparano ad andare a pesca con la muta da sub: Polizia li multa

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2020 16:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2020 16:25
ostia-polizia-multa

Ostia, si preparano ad andare a pesca con la muta da sub: Polizia li multa (foto Ansa)

ROMA – Erano in spiaggia, in tenuta da sub, pronti ad andare a pescare. Così a Ostia, due romani di 20 e 21 anni, sono stati sorpresi dagli agenti di Polizia del commissariato di Lido, impegnati nei controlli sul rispetto delle prescrizioni previste dal Decreto Legge sul Covid-19.

Per i due ragazzi è scattata la sanzione amministrativa prevista dalla legge.

Quando si sono avvicinati in lungomare Duca degli Abruzzi, gli agenti hanno visto che stavano per andare a pesca: dato che questa non rientra nelle attività consentite dal decreto per il contenimento del coronavirus, sono stati multati.

Gli unici spostamenti consentiti almeno fino al 13 aprile (ma già si parla di una probabile proroga fino al 2 maggio ndr) sono quelli dettati da ragioni di lavoro, salute e necessità.

Sul litorale romano, da Ostia a Fregene, sono intanto partiti controlli anche nelle villette vicino al mare, con tanto di agenti della Municipale in pettorina che si sono messi a suonare casa per casa. Stessi controlli nei supermercati, con agenti in borghese che hanno verificato la consistenza degli acquisti, verificando così se si è usciti per una reale necessità o meno.

Posti di blocco già dal fine settimana scorso sulle vie che da Roma portano al mare come la via Cristoforo Colombo che permette dal centro città di raggiungere Ostia. Malgrado questi controlli tuttavia, c’è da registrare nel Lazio un numero abbastanza contenuto di multe, segno che la stragrande maggioranza delle persone ha capito che deve restare a casa (fonte: Agi, FanPage).