Otranto, Alessandro Mazzotta muore durante un’immersione

Pubblicato il 14 agosto 2010 21:33 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2010 21:36

Un giovane subacqueo di Lecce, Alessandro Mazzotta, di 33 anni, è morto durante una battuta di pesca nelle acque di Sant’Emiliano, nel territorio di Otranto.

L’uomo si era immerso con il fratello, di 27 anni, il quale ha dato l’allarme quando, riemerso, si è accorto che il parente non era con lui. Il cadavere è stato successivamente recuperato da marinai della Capitaneria di porto.