Otranto (Lecce): si lancia nel fossato del castello davanti al sindaco e muore

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 21 Giugno 2019 22:24 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2019 2:28
otranto lecce ambulanza

Otranto (Lecce): si lancia nel fossato sotto agli occhi del sindaco e muore

OTRANTO – Una donna di 49 anni è precipitata dai bastioni del castello Aragonese di Otranto dopo essersi sporta volontariamente. La tragedia è avvenuta sotto gli occhi di Pierpaolo Cariddi, il sindaco della cittadina che si trova in provincia di Lecce. 

La donna stava passeggiando sulla cortina muraria subito dopo la Torrematta ed è caduta dopo essersi sporta pericolosamente sul tratto di bastioni nei pressi di Porta Terra. La donna avrebbe urlato delle frasi poco chiare prima di gettarsi di sotto.

Secondo il sindaco non ci sono dubbi che si sia trattato di un gesto volontario: “Era da sola, non c’era nessuno con lei. Mentre mi stavo avvicinando per dirle che era pericoloso – racconta -, l’ho vista aprire le braccia e buttarsi nel vuoto giù nel fossato”. Sul posto, in pochissimo tempo, sono intervenuti carabinieri e i sanitari del 118 ma per la donna non c’era più niente da fare.

Al momento la nazionalità della donna è poco chiara. Dovrebbe trattarsi di una donna straniera, probabilmente francese, che da tempo viveva nella località salentina. 

Fonte: LecceNews24, La Gazzetta del Mezzogiorno