P3: a Verdini e Dell’Utri contestati anche episodi di corruzione

Pubblicato il 3 Gennaio 2012 17:07 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2012 17:20

ROMA – La Procura di Roma, nell'ambito dell'inchiesta sulla cosidetta P3, contesta all'ex coordinatore del Pdl, Denis Verdini e al senatore Marcello Dell'Utri anche il reato di corruzione per vicende legate al business dell'eolico in Sardegna.

Per la stessa inchiesta il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e il sostituto Rodolfo Sabelli chiedono il rinvio a giudizio anche per l'ex sottosegretario Nicola Cosentino accusato di diffamazione per aver tentato di screditare la reputazione dell'attuale presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro prima di essere scelto come candidato del Pdl alle scorse elezioni regionali. Da tempo, invece, stralciata la posizione dell'ex sottosegretario Giacomo Caliendo la cui posizione, in base a quanto si apprende, potrebbe essere archiviata.