Padova. Affitto di case in nero, Finanza: “Evasi oltre 1 mln di euro”

Pubblicato il 11 Giugno 2012 14:55 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2012 15:05

PADOVA – Oltre un milione di euro evasi per numerosi appartamenti dati per anni in affitto in nero: questo il 'conto' presentato dalla Guardia di Finanza di Padova a due pensionati, gia' coinvolti nei mesi scorsi in indagini per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione.

In un caso, un pensionato dell'azienda locale di trasporti urbani era finito al centro di una indagine delle fiamme gialle e della squadra mobile della Questura per affitti in nero. Dagli accertamenti bancari incrociati con matrici di pagamento e' risultato che negli anni aveva affittato in nero i suoi 42 fabbricati, anche a immigrati irregolari, evadendo 973.169 euro. Assieme ai due figli era titolare di 19 conti correnti e un patrimonio immobiliare per 2,5 milioni di euro.

Nel secondo caso, per il quale le fiamme gialle hanno chiuso le indagini, e' risultato che una pensionata aveva approfittato del suo ingente patrimonio immobiliare in centro storico per avviare un business illegale locando posti letto a immigrati, senza dichiarare al fisco introiti per 150mila euro.