Padova. Blitz animalisti contro due studenti greci, sgozzavano conigli e poi pubblicavano su Facebook i video

Pubblicato il 26 maggio 2010 11:07 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2010 12:04

Blitz stanotte degli attivisti di ‘Centopercento animalisti’ contro due studenti greci, in Italia con il programma Erasmus, indiziati di una strage di conigli che vivono allo stato brado a Padova. I due ellenici avevano anche pubblicato su Facebook le loro bravate. Gli animalisti avevano denunciato tempo fa che dei bracconieri si aggiravano con trappole e lacci per conigli nel parco di via Ponticello a Padova: predisposte delle “ronde antibracconieri”, il fenomeno era diminuito.

“La scorsa settimana però – spiega una nota dell’associazione – ci è arrivata in infoline una segnalazione agghiacciante: alcuni studenti stranieri cacciavano e sgozzavano a coltellate i poveri conigli. Dopo varie indagini in rete,con l’aiuto di altri studenti, sono stati identificati”. “Riteniamo ci siano gli estremi dei reati di maltrattamento, uccisione di animali e apologia di reato”, conclude ‘Centopercento animalisti’, che ha affisso sui cancelli dell’istituto Colombo, dove studiano i due, uno striscione diretto ai ‘due studenti aguzzini’ e annuncia denunce a magistratura e autorità accademica affinché i due siano espulsi dal Programma Erasmus.