Padova, diceva alle alunne “cagne” e “fallite”. Condannata Sandra Faccini, prof del liceo Marchesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 16:34 | Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2018 6:22
La prof Sandra Faccini, del liceo classico di Padova, condannata. Insultava gli alunni

Padova, diceva alle alunne “cagne” e “fallite”. Condannata Sandra Faccini, prof del liceo Marchesi

PADOVA – “Cagne”, “deficienti”, “fallite”. Così Sandra Faccini, professoressa del Liceo Marchesi di Padova si sarebbe rivolta, stando a quanto riporta il Gazzettino, alle sue alunne, accanendosi in modo particolare contro tre di loro. Insulti giudicati eccessivamente volgari e dequalificanti, tanto da valerle l’allontanamento dall’Istituto e una condanna in Tribunale: 5 mesi con pena sospesa per abuso dei mezzi di correzione.

La vicenda risale all’anno scolastico 2013-2014. Un anno piuttosto movimentato per i giovani alunni del liceo classico di Padova, cje sarebbero stati costretti a subire i rimproveri poco edificanti della docente. Non solo, secondo le denunce degli studenti, la donna si sarebbe rivolta a loro anche mostrando il dito medio. Dicono che li spintonava. Che gli lanciava contro libri e registri.

“Troverai un mona a cui fregherai i soldi”, diceva ad alcune. E ancora: “Sarà una fallita e si farà mantenere da un pirla a cui darà il c…”.  Con il tempo qualche alunno ha iniziato a sfogarsi in famiglia ed è così che il dirigente scolastico è venuto a conoscenza di quanto accadeva in aula. Il preside non ha potuto fare altro che rimuovere l’insegnante dall’incarico. Mentre i genitori si sono rivolti alla magistratura.