Pozzonovo (Padova), operaio di 67 collassa e muore in cantiere

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2019 17:47 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2019 17:47

(Foto d’archivio)

PADOVA –  Ha avuto un malore mentre stava raccogliendo i cartelli stradali del cantiere in cui lavorava, sotto il sole. E’ morto così, nella mattina di lunedì 22 luglio, Ferruccio Cillo, operaio dipendente di una cooperativa che lavora per il Comune di Pozzonovo, in provincia di Padova.

Cillo aveva 67 anni ed era residente nel posto. Stando alle testimonianze pare che l’uomo sia crollato a terra senza riuscire a riprendersi; sarà probabilmente un’autopsia a chiarire l’origine del malore, anche se le alte temperature di oggi potrebbero aver contribuito a provocare il collasso di cui l’uomo è rimasto vittima.

Recentemente la Fiom Cgil ha messo a punto un decalogo sui rischi dovuto agli effetti che possono avere le temperature elevate sui lavoratori nei cantieri, o comunque sottoposti a lunghe ore sotto il sole. Il testo unico sulla sicurezza del lavoro prevede una serie di obblighi per il datore di lavoro in caso di temperature elevate, e anche l’Inps può intervenire con una cassa integrazione ordinaria in caso di caldo eccezionale. (Fonte: Ansa)