Padova: ostia non va giù, signora se la porta via. Comunione differita, scandalo e rissa a messa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Agosto 2020 11:30 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2020 11:32
Padova ostia differita

Padova, ostia dello scandalo nella basilica del Santo (Ansa)

Chissà se anche a Sant’Antonio, patrono della città e a suo tempo “martello degli eretici”, nella sua infinita bontà, non si sia arrabbiato anche lui.

Nella basilica che porta il suo venerato nome una signora ha menato scandalo trattando a suo piacere il sacramento della Comunione: a Padova ostia differita per gola secca, non s’era mai sentito prima.

Prima della pandemia. Perché la signora ha preso sì in mano l’ostia dal prete officiante, come impongono i regolamenti anti-Covid. 

Padova ostia differita: scandalo nella basilica del Santo

Ma poi l’ostia benedetta se l’è portata via. “Ho la gola secca, mi serve un bicchiere d’acqua prima”, si è giustificata mentre la stringeva in pugno guadagnando l’uscita.

Sacrilegio! E violazione delle regole covid, i guardiani del sacrario devono infatti farle rispettare. E sebbene trattasi di un caso limite, una circostanza estrema, l’ostia non può essere assunta fuori dalla chiesa.

Per evitare eventuali contaminazioni esterne. Parliamo pur sempre dell’Eucarestia, di un’ostia consacrata, non puoi mettertela in tasca o in un sacchetto come doggy-bag.

Regole anti-covid: l’ostia si assume dentro la chiesa

La signora sessantenne, tuttavia, non ha mollato la presa. Ne è scaturito una lite, un accenno di  parapiglia, finché il corpo di Cristo non è finito sul sagrato frantumato in mille pezzi.

A questo punto sono intervenute anche le guardie, quelle vere, la Polizia. 

La lite si è parzialmente risolta al bar vicino alla chiesa. La signora ha finalmente ottenuto il suo bicchier d’acqua.

Ma ancora non le va giù d’esser stata spinta, strattonata. Potrà presentare querela di parte. (fonte Il Mattino di Padova)