Padova, padre dona un pezzo di fegato al figlioletto e gli salva la vita

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 aprile 2018 12:03 | Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2018 12:03
Un padre ha salvato la vita del figlio donandogli del fegato per il trapianto

Padova, padre dona un pezzo di fegato al figlioletto e gli salva la vita

PADOVA – Un padre salva il proprio figlio donandogli un pezzo del proprio fegato per il trapianto.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Fa scuola il caso di Padova, dove i medici dell’Azienda ospedaliera universitaria diretta dal professor Umberto Cirillo sono riusciti a salvare la vita ad un bimbo di un anno che aveva bisogno di un trapianto di fegato.

Il donatore non si trovava, e per il piccolo non c’era tempo da perdere, racconta il Gazzettino. Così si è deciso di effettuare un trapianto epatico da donatore vivente, scelta non facile, che a Padova ha un precedente che risale al 1997, quando un ferroviere croato donò parte del suo fegato al figlio, colpito da tumore. Un intervento che all’epoca suscitò un tale scalpore che il ragazzino venne ricevuto dal Papa.

Anche in questo caso, come nel 1997, il tempo a disposizione del bimbo era poco, e così i suoi genitori si sono offerti come donatori. I medici hanno scelto il padre, considerato che la madre si deve occupare anche di un altro figlio piccolo.

E così l’uomo, grazie ad una specifica autorizzazione del ministero della Salute concessa all’équipe del Centro di chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato dell’Azienda ospedaliera universitaria di Padova, ha potuto donare il lobo sinistro del proprio fegato (un quarto dell’organo) al suo bambino, salvandogli la vita.