Padova, scontro tra due auto sulla A4: morta una donna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2019 8:32 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 9:48
Un'ambulanza

Un’ambulanza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Una donna è morta e un’altra persona è rimata ferita nello scontro tra due auto avvenuto sulla A4 tra i caselli di Padova ovest e Padova est, in direzione Venezia. 

Nello schianto uno dei due autoveicoli si è capovolto, bloccando la carreggiata. L’autostrada è rimasta chiusa per quasi due ore, poi una volta rimossi i mezzi incidentati è stata riaperta in una sola corsia di marcia. Ancora non è chiara la dinamica dell’incidente.

“La vittima – spiega il Gazzettino – è Anya Anastasia Martelo, una ragazza di soli 22 anni, di origine ucraina. La giovane viaggiava come passeggero a bordo della Hyundai condotta dall’amico e coetaneo V.S., ricoverato per le ferite riportate nel sinistro ma non in gravi condizioni. Illesi, invece i due passeggeri della Ford Fiesta,, condotta da un 46enne di Saonara”.

L’incidente in corso Australia.

Sempre a Padova, lo scorso 13 agosto, è morto il medico Roberto Perongin, 55 anni, a seguito di un incidente avvenuto con la sua Harley Davidson in corso Australia, all’altezza delle uscite 3 e 4, in direzione di Padova Sud.

Perongini, come racconta La Nuova Venezia – viaggiava sulla sua Harley Davidson in direzione Padova Sud, quando tra le uscite 3 e 4 è piombato sul retro di un furgone Fiat Ducato impiegato per le manutenzioni lungo la tangenziale. 

“Non abbiamo parole – dice la direttrice regionale dell’Inail – era un pilastro, una certezza. Pensiamo che le tragedie capitino sempre agli altri, è davvero il caso di dire che sono sempre i migliori ad andarsene. Non posso credere che fino a poco prima fosse qui con noi. Lo ricordo per la sua disponibilità che lo portava a spostarsi per coprire le assenze dei colleghi, oltre che per la preparazione, tanto che gli venivano affidati anche complessi contenziosi giudiziari. E poi per l’umanità: un uomo splendido”.

Fonte: Il Gazzettino, TgCom, Il Messaggero, La Nuova Venezia.