Padova, Zolte Dilfune addenta un tramezzino al supermercato per fame: arrestato

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2014 13:13 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2014 13:13
Padova, Zolte Dilfune addenta un tramezzino al supermercato per fame: arrestato

Padova, Zolte Dilfune addenta un tramezzino al supermercato per fame: arrestato

PADOVA – Lo hanno sorpreso mentre addentava, affamato, un tramezzino al supermercato. Per questo Zolte Dilfune, spagnolo di 24 anni senza fissa dimora, è stato arrestato. Ai carabinieri ha detto: “Ho fame ma non posso pagare”, fornendo però false generalità: motivo per cui i militari hanno dovuto portarlo in caserma e fotosegnalarlo.

L’episodio è avvenuto martedì mattina al Penny Market di Mezzavia a Due Carrare, in provincia di Padova. I cassieri, vedendolo entrare si sono subito insospettiti e hanno chiamato i carabinieri. Quando sono arrivati lo hanno trovato mentre addentava un tramezzino e nascondeva una bottiglietta d’acqua trafugata poco prima dal banco frigo.

Un gesto di miseria che avrebbe potuto passare inosservato se il giovane non avesse mentito sulla sua vera identità. Per questo è stato arrestato: incrociando i dati i militari hanno poi scoperto che negli ultimi mesi il giovane aveva fornito alle autorità di tutto il Veneto almeno tredici false identità. Dopo un paio di giorni in carcere il giudice lo ha rimesso in libertà.