Padroni in vacanza, Pitbull si lancia dal settimo piano e muore schiantantosi su un’auto

Pubblicato il 10 agosto 2010 10:02 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2010 10:28

E’ stato lasciato solo in casa, non perché i padroni era a lavoro o a fare la spesa o per una passeggiata. Erano in vacanza. Così un pitbull martedì mattina, per solitudine o disperazione, si è lanciato dal settimo piano di un appartamento in via Prenestina ed è morto schiantandosi prima su un motorino e poi su un’auto in sosta. E’ accaduto verso le 8.30, all’altezza del civico 282.

Ad occuparsi del cane una persona che, a quanto riferiscono le forze dell’ordine, gli portava da mangiare regolarmente. Questo è il secondo caso in tre giorni di animale che si suicida per la solitudine. Domenica in Ato Adige un Presia Canario si era buttato dal balcone di casa. Anche lui era solo nell’appartamento.

L’immagine del cane abbandonato nel periodo estivo spesso è quella di Fido legato a un palo dell’autostrada o lasciato al ciglio di una strada. Purtroppo non è sempre così. Anche tra le mura domestiche il cane senza l’affetto dei propri padroni soffre la solitudine.