Palau (Sardegna), 4 bimbi non vaccinati esclusi dalla gita scolastica

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 giugno 2018 13:00 | Ultimo aggiornamento: 7 giugno 2018 13:00
Palau (Sardegna), 4 bimbi non vaccinati esclusi dalla gita scolastica

Palau (Sardegna), 4 bimbi non vaccinati esclusi dalla gita scolastica

SASSARI – No vaccini, no gita scolastica. Accade a Palau, in Sardegna, dove quattro bambini iscritti alla scuola materna Anna Compagnone sono stati lasciati a casa mentre i loro compagni partivano per una breve visita didattica in campagna.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] A denunciare l’episodio è stato il papà di uno dei piccoli alunni esclusi dalla gita con tanto di lettera firmata e un video che documenta la scena crudele dinanzi al bus in partenza.

Le 4 famiglie avevano già ottenuto una deroga dalla scuola perché i bambini continuassero a frequentare in attesa di andare all’Asl per fare il vaccino ma ancora non si erano messi in regola, così quando è arrivato il momento di una breve uscita fuori porta in vista della fine dell’anno, ai piccoli è stato impedito di tornare a scuola ma anche di partecipare alla gita. I genitori hanno accompagnato lo stesso i bimbi al punto di partenza, pensando che il provvedimento non riguardasse anche le uscite esterne. Ma a sbarrare loro la strada hanno trovato il dirigente scolastico che è stato inflessibile, negando ai ragazzini la possibilità di partecipare all’escursione.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, chiamati preventivamente dall’istituto, forse temendo possibili proteste legate proprio alla decisione di non far partire alcuni alunni verso la fattoria didattica scelta per la gita. “Di fronte al silenzio della delegata del dirigente – spiega il papà di un bambino – sono stati i carabinieri a suggerire, con estrema discrezione e riservatezza, che la ragione potesse risiedere nel presunto mancato rispetto dell’obbligo vaccinale”.

Grande amarezza ma anche solidarietà da parte di altre mamme che hanno assistito alla scena. La scuola aveva mandato alle famiglie un’ultima comunicazione sui vaccini lo scorso 14 marzo e nelle successive settimane aveva regolarmente accolto tutti i bambini. Lo stesso papà del video spiega di aver richiesto formale appuntamento alla Asl di Olbia per la verifica dell’opportunità di vaccinare il bambino a causa di una infezione congenita documentata.

“Non siamo No Vax – chiarisce il genitore all’Ansa – si trattava soltanto di valutare l’opportunità di procedere con la vaccinazione di fronte alla presenza di una situazione particolare. Il bambino ha regolarmente frequentato la scuola. Poi, proprio nel giorno più atteso, ci siamo trovati di fronte questa sorpresa”. “Il problema non è la gita – spiega invece il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Francesco Feliziani – ma una irregolarità nelle iscrizioni già segnalata e seguita poi da un provvedimento che disponeva la non frequenza. La scuola ha continuato ad accogliere i bambini anche in questa situazione, ma per far rispettare la disposizione a un certo punto è stata costretta a chiedere l’intervento dei carabinieri”.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other