Palermo, assenteisti e furbi al Comune? 9 licenziati in 5 mesi

Pubblicato il 3 Giugno 2012 12:57 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2012 13:09

PALERMO, 3 GIU – Dal portiere assenteista all'impiegato che era accusato di incassare mazzette. Sono nove i dipendenti licenziati in cinque mesi dal Comune di Palermo. L'ultima interruzione di rapporto di lavoro e' stata disposta a fine maggio. Le decisioni, scrive l'edizione locale di Repubblica, sono state prese dal collegio disciplinare.

Vari i casi esaminati. Fra gli altri, quello di un dipendente travolto da un'auto del Comune proprio mentre una sua collega strisciava il badge al suo posto. Nell'elenco c'e poi il responsabile degli abbonamenti gratuiti per fasce protette degli autobus che ne ha fatto uno alla moglie. E ancora un manovale che, non avendo ottenuto un trasferimento ha preso a pugni il dirigente, un geometra arrestato per corruzione, un funzionario in manette per concussione.

''Non abbiamo solo punito gli assenteisti – afferma il direttore del collegio disciplinare, Fabrizio dell'Acqua – ma anche i dipendenti che con i loro comportamenti hanno messo a repentaglio la credibilita' dell'amministrazione''.