Palermo, scoperti studi di falsi dentisti: 11 denunce

Pubblicato il 9 settembre 2010 20:21 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2010 21:07

Si sono finti pazienti, sono entrati nella sala d’attesa di sette studi dentistici e hanno atteso di essere visitati. Arrivato il loro turno, hanno mostrato al falso dentista il tesserino dei carabinieri. Undici le persone denunciate all’autorità giudiziaria dal Nas. Devono rispondere, a vario titolo, di esercizio e concorso in esercizio abusivo della professione e mancanza di autorizzazione sanitaria.

Sei dei sedicenti dentisti in realtà sono solo odontotecnici; uno, invece, ha la licenza media inferiore. Da tempo esercitavano, anche grazie a professionisti compiacenti, denunciati per concorso nei reati, a Palermo e provincia (Casteldaccia, Ficarazzi e Partinico), senza aver nessun tipo di abilitazione. Alle pareti degli studi titoli mai conseguiti e attestati di corsi per diplomi di specializzazione mai frequentati.

Gli ambulatori erano dotati di costosissimi macchinari odontoiatrici di ultima generazione e impianti di video sorveglianza. Studi e macchinari (per un valore complessivo di 5milioni e 800mila euro) sono stati sequestrati. I carabinieri indagano ora per chiarire se i falsi dentisti fossero anche evasori totali.