Palermo. Poligono di tiro, armi e munizioni in un ristorante: arrestata titolare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2013 8:27 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2013 8:28
Palermo. Poligono di tiro, armi e munizioni in un ristorante: arrestata titolare

Palermo. Poligono di tiro, armi e munizioni in un ristorante: arrestata titolare

PALERMO – Un poligono di tiro con armi e munizioni è stato trovato nel ristorante di Santa Flavia All’Ancora, sulla statale 113 a Palermo. Anna Maria Assunta Basile, 42 anni e titolare del ristorante, è stata arrestata con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni e di ricettazione. Nel ristorante della donna, che si trova ai domiciliari, è stata trovata anche una pistola rubata dalla casa di un agente della polizia municipale di Palermo.

Quando la mattina del 31 luglio i carabinieri sono entrati nel ristorante della Basile hanno trovato nella legnaia della pizzeria, nascoste in una scatola, pistole e un fucile, oltre a una Beretta rubata nell’agosto del 2012 in casa di un agente.

Nel seminterrato della struttura è stata ritrovata anche una stanza con le pareti totalmente insonorizzate con lastre di polistirolo, chiusa da una porta in legno anch’essa insonorizzata. Dentro sono stati trovati diversi bossoli di proiettile calibro nove e confezioni di tappi per le orecchie utilizzate all’interno dei poligoni di tiro.

I carabinieri hanno eseguito accertamenti tecnici per cercare tracce ematiche o biologiche. Le armi e le munizioni sono state inviate al Ris di Messina per verificare se siano state utilizzate per compiere delitti.

Gli agenti ora danno la caccia al compagno della donna, denunciato per gli stessi reati. All’interno del locale sono arrivati anche i carabinieri del Nas, che hanno trovato 70 chili di pesce conservato in pessime condizioni. Potrebbe anche scattare la chiusura del ristorante.