Palermo: si indaga su presunta intimidazione a pm Di Matteo

Pubblicato il 17 Maggio 2012 14:54 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2012 15:11

PALERMO – Si indaga su una presunta intimidazione ai danni del pm della Dda di Palermo Nino Di Matteo: 2 settimane fa, ma la notizia è trapelata soltanto il 17 maggio, la scorta del magistrato ha trovato nascosto di fonte all'abitazione del pm un arnese normalmente usato per aprire i tombini.

Sentita dai carabinieri l'Amap ha negato che l'attrezzo sia stato dimenticato da uno degli operai. La scorta, che ha fatto una relazione di servizio sull'episodio ha provveduto a sigillare tutti i tombini della zona.

Di Matteo e' uno dei pm di punta della procura di Palermo: e' impegnato nelle indagini piu' delicate su Cosa nostra, e nelle inchieste sugli intrecci tra mafia e politica. E' uno dei magistrati che sostengono l'accusa al processo per favoreggiamento aggravato al generale dei carabinieri Mario Mori.