Palermo, spari in pieno giorno: feriti padre, figlio e un’amica

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2019 14:34 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2019 14:34
Palermo, sparti in pieno giorno: feriti padre, figlio e un'amica

Un’auto dei carabinieri in una foto d’archivio Ansa

PALERMO – Sparatoria in pieno giorno a Palermo: tre persone sono rimaste ferite in via Regina Bianca, non lontano da via dei Cipressi. Le vittime sono Giuseppe Giordano, di 58 anni, suo figlio Gianluca di 27 e una sua coetanea, Maria Debora Naimo

Tutti e tre sono stati trasportati all’ospedale Civico, ma fortunatamente le loro condizioni non destano preoccupazione. La donna è stata ferita all’altezza del ginocchio, il giovane al braccio e alla gamba e l’uomo all’addome. Le indagini sono condotte dai carabinieri che stanno cercando di ricostruire dinamica e movente della sparatoria. 

A terra sono stati trovati 6 bossoli. Secondo quanto ricostruito finora, i colpi sarebbero stati esplosi al culmine di una lite, ma resta da accertare l’eventuale coinvolgimento di una quarta persona, che potrebbe essere fuggita dopo aver aperto il fuoco.

Nelle vicinanze i carabinieri hanno trovato una Fiat 500 Abarth abbandonata. L’auto è risultata rubata a un uomo che risiede in zona via Leonardo da Vinci. Accanto al luogo della sparatoria c’era anche una Ford Fiesta grigia con le luci accese e i finestrini abbassati.

Fonti: Ansa, Palermo Today