Palermo, vigili del fuoco intervengono per un incendio: cacciati con una sassaiola

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 agosto 2018 13:14 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2018 13:14
Palermo, vigili del fuoco intervengono per un incendio: cacciati con una sassaiola

Palermo, vigili del fuoco intervengono per un incendio: cacciati con una sassaiola

PALERMO – Paura nella notte a Palermo. Intorno all’una di sabato 18 agosto i vigili del fuoco del distaccamento di Brancaccio sono intervenuta in largo Di Vittorio  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] per spegnere un incendio divampato da un cumulo di rifiuti, ma si sono ritrovati al centro di una violenta sassaiola.

Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma i sassi hanno raggiunto il mezzo della pattuglia, danneggiandolo in più punti. Sull’accaduto indaga la polizia.

In largo Di Vittorio, riferisce la Repubblica, operano diversi spacciatori. Secondo il quotidiano romano i pusher potrebbero non aver gradito la presenza dei vigili.

Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo (sindacato autonomo dei vigili del fuoco), ha espresso “solidarietà ai vigili del fuoco di Brancaccio che solo per un caso fortuito non hanno riportato ferite. Quanto accaduto – dice Brizzi– non va sottovalutato perché è un atto di delinquenza contro lo Stato con danneggiamenti a un mezzo di soccorso pubblico nuovo e pagato con i soldi degli italiani, per questo chiediamo indagini approfondite e pene esemplari. Al ministro Salvini chiediamo di inasprire le pene verso chi delinque contro operatori e mezzi adibiti all’ordine e alla sicurezza pubblica, compreso il soccorso pubblico”.