Palestre e piscine riaperte da lunedì. Mascherina solo all’ingresso, distanza minima in vasca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2020 13:22 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2020 13:22
Palestre e piscine riaperte da lunedì. Mascherina solo all'ingresso, distanza minima in vasca

Palestre e piscine riaperte da lunedì. Mascherina solo all’ingresso, distanza minima in vasca (Foto Ansa)

ROMA – Mascherine all’ingresso della struttura e distanza minima di un metro. Da lunedì 25 marzo riaprono palestre e piscine in tutta Italia tranne la Lombardia.

Dopo mesi chiusi in casa sarà possibile tornare ad allenarsi in palestra, nella sala pesi e anche in piscina. Chiaramente ci saranno regole ben precise da seguire.

Le principali regole prevedono infatti un no all’assembramento dei clienti all’ingresso delle strutture e installazione di dispenser con gel igienizzanti per la pulizia delle mani.

E le mascherine?

C’è l’obbligo di mascherine per clienti e personale nelle palestre, ma solo per l’accesso nella struttura e non durante lo svolgimento dell’attività sportiva-motoria.

Oltre al distanziamento di almeno un metro c’è anche il divieto di armadietti comuni. Al loro posto ci saranno a disposizione dei sacchetti per riporre gli effetti personali.

Sarà poi ovviamente necessario garantire un’aerazione adeguata dei locali, naturale e con impianti di ventilazione.

Anche nelle piscine è obbligatorio l’uso delle mascherine negli ambienti chiusi (reception, spogliatoi). In vasca niente mascherina ma anche niente assembramenti.

Le attrezzature come ad esempi lettini, sedie a sdraio e ombrelloni vanno disinfettati ad ogni cambio di persona o nucleo famigliare.

Lombardia esclusa dalle riaperture di palestre e piscine.

I lombardi dovranno attendere ancora per tornare in palestra o in piscina. La data prevista è il 31 maggio, anche se nell’ordinanza firmata dal presidente Fontana si legge che per la riapertura “si ritiene opportuno attendere i successivi monitoraggi sulla diffusione del contagio”.

Questo perché al momento a Milano registra una risalita con l’indice Rt, il parametro di rischio, passato da 0,60 a 0,86. (Fonte Il Corriere della Sera).