Palinuro, maresciallo dei carabinieri annega durante immersione vicino alla Grotta Azzurra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2021 10:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2021 10:45
Palinuro, maresciallo dei carabinieri annega durante immersione vicino alla Grotta Azzurra

Palinuro, maresciallo dei carabinieri annega durante immersione vicino alla Grotta Azzurra (foto Ansa)

Un maresciallo dei carabinieri, Ugo Scotti, è morto annegato nel mare di Palinuro, nel Cilento, durante una immersione. La tragedia è avvenuta vicino alla “Grotta azzurra”, meta turistica tra le più gettonate della costa cilentana.

La prima ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima, comandate in una stazione dei carabinieri della provincia di Latina, si sarebbe immerso insieme ad un amico quando erano da poco trascorse le 16. Per motivi ancora da chiarire, a riemergere è stato solo l’amico che ha immediato dato l’allarme.

Avviate le ricerche, a recuperare il corpo senza vita del maresciallo dei carabinieri sono stati gli uomini della locale Guardia Costiera.

Le ricerche e l’avvistamento 

Le ricerche, anche con l’ausilio di sub volontari, si sono protratte per circa un’ora, fino a quando è stato avvistato il corpo esanime del maresciallo. È toccato all’equipaggio della motovedetta Sar 887 di Marina di Camerota recuperare il cadavere e trasportarlo nel porto di Palinuro. Sulla banchina sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Giuseppe Sanzone, e il sindaco di Centola Carmelo Stanziola.

La salma trasferita in obitorio

La salma di Ugo Scotti è stata quindi trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Vallo della Lucania, mentre la Procura di Vallo della Lucania ha aperto un ‘inchiesta per chiarire la dinamica della tragedia.