Palio di Siena annullato per il coronavirus: non accadeva dalla Seconda Guerra Mondiale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2020 16:36 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2020 16:36
Palio di Siena annullato per il coronavirus: non accadeva dal Dopoguerra

Palio di Siena annullato per il coronavirus: non accadeva dal Dopoguerra (foto ANSA)

ROMA – A Siena non si correrà il Palio del 2 luglio e del 16 agosto 2020.

Non succedeva dagli anni della Seconda Guerra Mondiale.

La decisione è arrivata alla fine della riunione in Palazzo pubblico tra il sindaco Luigi De Mossi, il magistrato delle contrade, i Priori delle 17 contrade, il decano e il vice decano dei capitani.

Ad annunciare l’annullamento è stato il magistrato delle contrade Claudio Rossi.

Vista l’emergenza Coronavirus e le disposizioni sulla sicurezza, è stata fatta la scelta di non correre le due Carriere inizialmente rinviate ad agosto e settembre.

L’attività nelle contrade riprenderà dopo la definizione di un protocollo tra comune e prefettura.

Nella corso della storia della città il Palio non si è corso solo in occasione di eventi straordinari.

La prima volta fu quella del 16 agosto del 1723 per la morte del Granduca Ferdinando II di Toscana mentre nel 1855 fu annullato per l’epidemia di colera.

L’ultima volta che a Siena non si è corso il Palio è stato nel 1940 e nel 1944 a causa della Seconda Guerra Mondiale. (fonte ANSA)