Pamela Mastropietro, seconda autopsia: durata oltre 4 ore

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 febbraio 2018 16:55 | Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2018 16:59
Si è conclusa la seconda autopsia sul cadavere mutilato di Pamela Mastropietro. No comment dei medici

Pamela Mastropietro, seconda autopsia: durata oltre 4 ore

ROMA – Per oltre quattro ore il pool di medici legali dell’Università di Macerata ha ispezionato il corpo mutilato di Pamela Mastropietro. Una seconda autopsia, per cercare di venire a capo dell’orribile morte della diciottenne, ritrovata cadavere nelle campagne di Pollenza e il cui corpo è stato fatto a pezzi e chiuso in due trolley.

Il secondo esame autoptico si è concluso verso le 14.  Nessun commento all’uscita da parte di coloro che hanno partecipato. Erano presenti i legali dei due indagati nigeriani: Innocent Oseghale, 29 anni, che abitava in via Spalato, in carcere per occultamento e vilipendio di cadavere, ma accusato anche di concorso in omicidio con Desmond Lucky, cui vengono addebitati gli stessi reati con l’aggiunta dello spaccio di droga per aver ceduto a Pamela una dose di eroina forse fatale per la ragazza.

La Procura ha ritenuto necessario un secondo accertamento, dopo quello eseguito dal medico legale Antonio Tombolini. Da quell’esame non era stato possibile infatti chiarire le esatte cause del decesso. Non si sa ancora se Pamela sia morta per overdose, prima di essere fatta brutalmente a pezzi. Se saprà di più con i risultati degli esami tossicologici.