Cronaca Italia

Pandoro: forse a Natale non c’è il Melegatti

pandoro-melegatti

Pandoro: forse a Natale non c’è il Melegatti

ROMA – Stipendi non pagati e scioperi: questo Natale gli italiani rischiano di festeggiare senza il Melegatti. Per la prima volta da 123 anni a questa parte. L’azienda, in crisi, da tempo sta cercando un nuovo socio o un nuovo partner. Ma l’incontro per decidere il futuro dell’azienda è stato rinviato, e i dipendenti e sindacati hanno deciso di protestare.

I sindacati accusano: “Le problematiche economiche hanno creato molti disagi, non consentono l’approvvigionamento necessario delle materie prime e degli imballaggi del prodotto, tanto che il processo di produzione viene avviato con una programmazione di giorno in giorno. Le bollette non venivano più pagate e così il gas è stato staccato. Il personale dipendente non ha più la certezza di ricevere il proprio stipendio e oggi l’azienda non dà garanzie in merito”. Ad oggi 70 dipendenti assunti a tempo indeterminato e oltre 200 lavoratori stagionali non hanno ancora percepito lo stipendio di agosto.

I dirigenti sindacali e i componenti della Rsu hanno incontrato il sindaco di i San Giovanni Lupatoto, Attilio Gastaldello, che si è attivato per un incontro con la proprietà. I dipendenti criticano l’azienda anche “perché le carenze sul fronte degli approvvigionamenti di materia prima metterebbero in crisi la produzione”.

“Si tratta di una grande e storica azienda veronese – continuano i sindacati – ma i lavoratori non ce la fanno più. Si sono messi in gioco, hanno lavorato, quando potevano hanno atteso lo stipendio. Adesso tocca ai soci muoversi”.

To Top