Godere di un bel panorama? Per il giudice non è un diritto

Pubblicato il 11 luglio 2012 16:09 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 19:11

VENEZIA – I lavori di ristrutturazione e ampliamento fatti dal vicino gli toglievano la vista lago. Un problema che un signore veneto pensava di risolvere in tribunale, ma il Tar del Veneto gli ha dato torto: il diritto a godere di un bel panorama non è un bene tutelabile davanti a un giudice.

Il Tar, nella sentenza, ricorda alcune pronunce del Consiglio di Stato, secondo cui “la lesione arrecata dal provvedimento impugnato deve essere effettiva, nel senso che dall’esecuzione di esso discenda in via immediata e diretta un danno certo alla sfera giuridica del ricorrente, ovvero potenziale”.

In sostanza perché il ricorso abbia successo è necessario che il vicino di casa abbia snaturato le caratteristiche urbanistiche o dell’edilizia. E il panorama che si gode dalla propria finestra non rientra tra i casi valutati dalla giurisprudenza.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other