“Paolo Berlusconi fece intercettare l’ex moglie Natalia Estrada”: la rivelazione di Repubblica

Pubblicato il 17 Dicembre 2010 19:47 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2010 19:47

Paolo Berlusconi

Paolo Berlusconi, imprenditore e fratello del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, avrebbe fatto intercettare l’ex moglie Natalia Estrada: lo scrive Repubblica.it.

Secondo quanto scrive il quotidiano, Paolo Berlusconi avrebbe chiesto all’ex titolare della Research Control System, Roberto Raffaelli, di registrare le conversazioni dell’ex moglie Natalia Estrada. A rivelarlo, scrive Repubblica, sarebbe stato un altro imprenditore, Fabrizio Favata, ex socio di P. Berlusconi, ascoltato dai magistrati, scrive Repubblica, nell’ambito dell’inchiesta in cui Paolo Berlusconi è indagato per “concorso in rivelazione di segreto d’ufficio e utilizzazione del segreto d’ufficio in qualità di editore de Il Giornale in favore del fratello Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio” per il ‘passaggio di mano’ della telefonata tra Piero Fassino e Giovanni Consorte, nell’ambito della vicenda Unipol.

Questa la ricostruzione del quotidiano: “Andai da Paolo ed era sempre lì al ‘Giardino’ e mi dice ‘Natalia mi ha lasciato’ – racconta Favata in un interrogatorio del 30 giugno 2010 – e io gli dico ‘guarda non lo sapevo mi spiace’…, sentire la Natalia che parla col suo nuovo compagno non mi sembra ti possa fare bene, comunque se vuoi chiedi a Raffaelli”. Favata, sempre stando alla sua versione riportata nel verbale d’interrogatorio, parlò con Raffaelli il quale gli fece capire che si poteva intercettare l’ex moglie del fratello del premier, ma con un sistema “costosissimo”. “L’ho riferito a Paolo – conclude Favata – e gli ho detto ‘No Paolo, scusami, che senso ha? Ti ha mollato…”.

[gmap]