Paolo Brosio: “Dio mi ha guarito da due tumori per testimoniare la fede”

Pubblicato il 31 Ottobre 2010 20:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2010 20:16

Paolo Brosio

Guarito da due tumori perche’ diventasse apostolo della fede cristiana. E’ l’ incredibile storia di Paolo Brosio che nel nuovo libro ”Profumo di lavanda” (edizioni Piemme 322 pagine, euro 19.50), presentato sul volo che lo portava da Verona a Medjugorie per l’ ennesimo pellegrinaggio mariano, rivela l’incontro con il carismatico brasiliano Ironì Spuldaro gli ha cambiato definitivamente la vita.

A questa esperienza, avvenuta nel maggio del 2009 al congresso del Rinnovamento dello Spirito Santo, quando Brosio aveva già intrapreso un cammino di conversione mariana, è dedicato il primo capitolo del libro. ”Ironì mi incontrò a Rimini, non ci eravamo mai visti e mi disse che sarei dovuto morire perché colpito da due tumori, uno al fegato ed uno ai polmoni. Poi aggiunse che Dio non aveva voluto perché dovevo diventare un apostolo della fede, perché io potevo, con l’ accesso ai media, catechizzare l’ Italia e l’ Europa. Ho fatto diversi accertamenti diagnostici e tracce dei due tumori ci sono veramente e non lo sapevo”.

”Profumo di lavanda” è il seguito di ”A un passo dal baratro” che ha venduto oltre 200 mila copie e che Mondadori lo ha scelto per farne il suo primo libro digitale che si può leggere su Ipad e in cui Brosio legge le prime 30 pagine di ogni capitolo.