Paolo Villaggio: “La Kyenge? Io la chiamo negra”

Pubblicato il 28 Maggio 2013 16:33 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2013 16:33
Paolo Villaggio: "La Kyenge? Io la chiamo negra" (foto Lapresse)

Paolo Villaggio: “La Kyenge? Io la chiamo negra”

ROMA – “Il ministro Kyenge? Io la chiamo negra“: è un Paolo Villaggio choc quello che parla ai microfoni di Radio 24, intervenuto al programma La Zanzara. “Altrimenti come vuoi chiamarli? Non è oltraggioso, è la solita ipocrisia”. Villaggio, scortato dal conduttore del programma, Giuseppe Cruciani, rincara la dose.

“Io tuttora li chiamo negri – dice ancora Villaggio – e la ministra negra. Solo gli uomini di potere vogliono essere chiamati neri”. “La Kyenge – aggiunge erroneamente – non ha nemmeno il passaporto italiano. E’ superflua, una cosa teatrale, una specie di bandierina”.

Poi conclude sulla famiglia del ministro: “Trentotto fratelli? Colpa del padre e della sua attività sfrenata. Da quelle parti è l’unico divertimento, altrimenti sarebbe un pazzo, un maniaco sessuale. Per carità”.

Le parole di Villaggio stonano maggiormente in questi giorni di proteste contro il ministro che poprio oggi è stata contestata da un piccolo gruppo di leghisti dopo aver consegnato a Pesaro la cittadinanza onoraria ai figli di stranieri nati in Italia.