Papa Francesco, messaggio per la famiglia: Tutelare matrimonio tra uomo e donna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2013 17:08 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2013 17:09

Papa Francesco, messaggio per la famiglia: Tutelare matrimonio tra uomo e donnaROMA – “La Chiesa offre una concezione della famiglia, che è quella del Libro della Genesi, dell’unità nella differenza tra uomo e donna, e della sua fecondità. In questa realtà riconosciamo un bene per tutti, la prima società naturale, come recepito anche nella Costituzione della Repubblica Italiana”. E’ un passaggio del messaggio autografo inviato da Papa Francesco alla 47esima Settimana Sociale dei cattolici italiani, dal tema “La famiglia, speranza e futuro per la società italiana”, aperta oggi pomeriggio a Torino dal presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco.

“Vogliamo riaffermare che la famiglia così intesa, cioè fondata sull’unione uomo-donna e sulla sua fecondità, rimane il primo e principale soggetto costruttore della società e di un’economia a misura d’uomo, e come tale merita di essere fattivamente sostenuta”.

“La famiglia – afferma papa Francesco – è scuola privilegiata di generosità, di condivisione, di responsabilità, scuola che educa a superare una certa mentalità individualistica che si è fatta strada nelle nostre società”. Secondo il Pontefice, “sostenere e promuovere le famiglie, valorizzandone il ruolo fondamentale e centrale, è operare per uno sviluppo equo e solidale”.

Papa Francesco invita anche a “non dimenticare” la “sofferenza” dovuta “ai conflitti interni alle famiglie stesse, ai fallimenti dell’esperienza coniugale e familiare, alla violenza che purtroppo si annida e fa danni anche all’interno delle nostre case”.“Non possiamo ignorare la sofferenza di tante famiglie, dovuta alla mancanza di lavoro, al problema della casa, alla impossibilità pratica di attuare liberamente le proprie scelte educative; la sofferenza dovuta anche ai conflitti interni alle famiglie stesse, ai fallimenti dell’esperienza coniugale e familiare, alla violenza che purtroppo si annida e fa danni anche all’interno delle nostre case”, dice il Papa nel messaggio. “A tutti – aggiunge – dobbiamo e vogliamo essere particolarmente vicini, con rispetto e con vero senso di fraternità e di solidarietà”.