Paratico (Brescia), operaio di 36 anni muore travolto da una tonnellata di zucchero

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Settembre 2019 8:57 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2019 8:58
Operaio muore travolto da una tonnellata di zucchero

(Foto d’archivio)

PARATICO (BRESCIA) – E’ stato travolto da alcuni sacchi di zucchero, una tonnellata in tutto, nella distilleria in cui lavorava. Mattia Parmini, operaio di Foresto Sparso (Bergamo) e padre di due bambini, è morto così. Aveva 36 anni. E’ stato soccorso dai colleghi ma è deceduto dopo diverse ore di agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo. 

Parmini lavorava alla distilleria San Giorgio di Paratico (Brescia) quando, nel primo pomeriggio di giovedì 19 settembre, è stato travolto dal grosso carico di zucchero. 

A trovarlo sono stati i colleghi, che hanno subito chiamato i soccorsi. Sul posto è intervenuta un’autoambulanza medicalizzata ma, viste le gravi condizioni del ferito, i soccorritori hanno provveduto al suo trasporto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove l’uomo è morto in serata. (Fonti: Agi, L’Eco di Bergamo)