Parco del Pollino, escursionisti travolti dal torrente in piena per la pioggia: 8 morti e dispersi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 agosto 2018 18:41 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2018 20:58
Parco del Pollino, torrente in piena per pioggia travolge escursionisti: morti

Parco del Pollino, escursionisti travolti dalla pioggia nel torrente: almeno 2 morti

COSENZA – La forte pioggia ha ingrossato il torrente nell’area delle Gole del Raganello nel parco del Pollino a Civita, in provincia di Cosenza. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’acqua ha travolto gli escursionisti che si trovavano nella zona e al momento il bilancio è di almeno 8 morti e il numero dei dispersi non è stimabile. I vigili del fuoco sono intervenuti per soccorrere le persone travolte dall’ingrossamento del letto del torrente o rimaste bloccate su scogli e rocce.

Il gruppo di escursionisti che sarebbe stato sorpreso dalla piena era formato da un quindicina di persone che stavano partecipando ad una visita all’interno dell’area caratterizzata da gole e canyon. Alcuni sono riusciti a raggiungere degli scogli. Il timore è che l’ondata di piena possa avere travolto altri escursionisti che si trovavano nella zona.

In un primo momento si è parlato di due morti, poi il bilancio è iniziato a salire e dopo alcune ore è salito a 8 vittime, 4 uomini e 4 donne. Una delle vittime è una ragazza calabrese di 24 anni di Trebisacce. Uno dei feriti, invece, è un cittadino di nazionalità olandese che ha riportato la frattura del bacino. Sono salite a 18 le persone tratte in salvo, tra loro una donna che è stata portata in eliambulanza nell’ospedale di Cosenza per problemi di respirazione.

Resta incerto il numero dei dispersi. Il problema è dato dal fatto che non è certo il numero delle persone che si trovavano nelle gole del Raganello un’area naturale protetta istituita meta di decine e decine di turisti quotidianamente che vi vanno a fare escursioni o rafting sul torrente. I soccorritori che stanno lavorando nelle gole del Raganello temono che tra i dispersi vi siano diversi bambini. Quello dei dispersi è un dato assolutamente incerto. Alle gole del Raganello, nel Parco del Pollino, infatti, si accede liberamente e non tutti si rivolgono alle guide che accompagnano i gruppi di escursionisti. E’ per questo che ancora non c’è un dato certo. Tra l’altro, all’appello manca anche una guida che potrebbe significare che i gruppi interessati dalla piena siano stati due.