Parkour sul treno in corsa, ragazzo di 20 anni muore sulla Valsugana Trento-Primolano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2020 15:59 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2020 16:02
Parkour sul treno in corsa, ragazzo di 20 anni muore sulla Valsugana Trento-Primolano

Parkour sul treno in corsa, ragazzo di 20 anni muore sulla Valsugana Trento-Primolano (Foto Ansa)

Un ventenne rumeno residente a Pergine (Trento) è stato trovato morto venerdì mattina sul tetto del vagone di un treno della linea della Valsugana Trento-Primolano.

Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, su cui indagano i carabinieri di Borgo e la Polfer di Castelfranco Veneto, il giovane è deceduto probabilmente per un trauma cranico. L’incidente è avvenuto nel corso di alcune evoluzioni di parkour, la disciplina estrema che consiste nel tentare di superare ostacoli con salti in velocità.

Il capotreno ha fatto la drammatica scoperta all’arrivo del convoglio a Primolano (Vicenza). Pare che il giovane non fosse nuovo a questo tipo di disciplina estrema. In passato aveva tentato di salire sul tetto dei treni in corsa. 

La tragedia sarebbe avvenuta giovedì sera, 2 luglio, attorno alle 22. Il giovane avrebbe sbattuto la testa contro il radiatore di un vagone. Il ritrovamento stamane a Primolano.

Il drammatico parkour sul treno in corsa.

Il corpo senza vita trovato però solo il giorno dopo a Primolano dal capotreno durante la normale ispezione prima di ripartire.

Gli inquirenti stanno vagliando anche la possibilità che nel saltare da un treno all’altro il ragazzo sia rimasto impigliato in qualche filo elettrico rimanendo folgorato.

Il personale medico ha infatti riscontrato anche un forte trauma cranico sul ragazzo, probabilmente accorso dopo la scarica elettrica e la seguente caduta. (Fonte Ansa).