Parma, accoltellato dopo lite in casa: due arresti

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Aprile 2020 13:36 | Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2020 13:36
ambulanza foto ansa

Parma, accoltellato dopo lite in casa: due arresti (foto Ansa)

PARMA – Lo avevano prima aggredito e poi si erano accaniti su di lui con un coltello. Un giovane di 24 anni, di origini siciliane residente a Parma, era finito all’ospedale in gravissime condizioni.

A colpirlo sarebbero stati due albanesi di 26 e 25 anni, ora rintracciati e finiti in carcere per tentato omicidio, dopo le indagini della squadra mobile. Il movente sarebbe passionale. Il giovane di 24 anni, insieme al fratello, il 13 marzo era stati invitati da una ragazza di origini napoletane a consumare una cena assieme, nella cucina che condividevano.

Ai tre si era aggiunto il fidanzato della ragazza, il 26enne albanese, che, dopo pochi minuti è esploso in una scenata di gelosia: nel mirino il 24enne colpevole di avere lanciato occhiate maliziose alla ragazza. Dopo una prima lite, con la ragazza trascinata via dalla casa e rinchiusa in auto, il 26enne si era ripresentato nella cucina.

I due si sono immediatamente avventati sul 24enne colpendolo con il coltello al torace e ad un braccio e poi, una volta a terra sanguinante, infierendo su di lui a calci e pugni. Gli accertamenti condotti dagli uomini della squadra mobile hanno portato subito all’identificazione del fidanzato della ragazza, che dopo la lite era stata rinchiusa nell’auto, e poi al suo complice. Ora sono in carcere con l’accusa di tentato omicidio (fonte: Ansa).